Appartamento Salvia

Perché appartamento Salvia?

 

Abbiamo pensato a dare questo nome al nostro appartamento per la sua derivazione dal latino che significa “SALVUS”= SANO, per le virtù terapeutiche di questa pianta.

Era considerata da Greci e Romani l’erba della salute.

Si raccoglieva senza l’intervento di oggetti di ferro, indossando una tunica bianca con i piedi scalzi e ben lavati.

I nostri nonni per rendere più bianchi i denti ce li facevano strofinare con una foglia di salvia fresca.

Era chiamata anche “erba sacra”, somministrata col cibo lo rendeva più buono da gustare.

E’ una pianta selvatica. Ricordiamo la leggenda d’origine popolare che narra quando Erode diede la caccia a Gesù , Maria e Giuseppe cercarono di nasconderlo in varie piante che rifiutarono di proteggerlo. Alla fine trovarono la salvia, che coprì e salvò Gesù, tanto che la Vergine Maria per ringraziarla le donò il potere di guarire tutti gli uomini e di insaporire vivande e bevande, facendola diventare la pianta più utile sulla Terra.

Era in grado di guarire tutti i mali (ulcera e sterilità, ,malattie polmonari e dello stomaco, depressione e morso dei serpenti).

Il proverbio stesso ci fa ricordare le sue proprietà uniche: “come può morire l’uomo che ha una salvia nel suo giardino?”

Fin da tempi remoti era considerata la pianta dell’immortalità poiché le si riconoscevano virtù per conferire longevità.

L’assunzione di salvia stimola la memoria ed è utile per il buon funzionamento del cervello.

Contro l’alito cattivo, masticate semplicemente una foglia di salvia fresca.

Il periodo di raccolta va fatto qualche giorno prima della fioritura, vanno raccolte le foglie che vanno essiccate all’aria, mentre per prelevare i rametti fioriti ci si deve aiutare con la forbice affilata e disinfettata, tagliando i rami in senso obliquo.

A fine inverno bisogna ripulire la pianta con le mani dalle foglie secche.

La salvia dopo 4 – 5 anni tende a degenerare e dopo questo periodo è meglio sostituirla.

 

Ritorna all’ appartamento   Contattaci