Eventi in Umbria

Ritorna l’appuntamento annuale con cantine aperte in Umbria.

50 cantine umbre che apriranno le porte a tutti gli amanti del vino nei giorni 26 e 27 Maggio.

Un’edizione dedicata all’abbinamento vino-cibo

 

L’edizione di quest’anno è tutta dedicata all’abbinamento del vino con il cibo con tanti cooking show, pranzi, cene e degustazioni con piatti tipici umbri.

Potrete scoprire i perfetti abbinamenti da fare in tavola, all’insegna del buon cibo e della sana alimentazione.

L’evento entra nel vivo sabato 26 con la tanto attesa cena “A Tavola col Vignaiolo” in 19 cantine: Cantina Goretti e Cantina Chiorri a Perugia, Antonelli San Marco, Cantina Fongoli, Le Cimate, Milziade Antano Fattoria Collealodole a Montefalco, Lungarotti e Terre Margaritelli a Torgiano, Agricola Palazzone, Cantina Poggio Cavallo, Tenuta Vitalonga e Tenuta di Salviano a Orvieto/ Lago di Corbara , Colle di Rocco a Cannara, Cantina Baldassarri a Collazzone, Tenuta San Rocco, Roccafiore, e Fattoria di Monticello a Todi, Madrevite a Castiglione del Lago, Azienda Agricola Pucciarella a Magione.

Per maggiori informazioni e prenotare le cene potete contattare le singole cantine.

Per tutti i dettagli e le cantine disponibili è possibile visitare il sito web www.movimentoturismovino.it

 

Per non perdervi i sapori e i colori tipici del vino umbro prenotate subito un soggiorno nel nostro agriturismo, a pochi chilometri dalle maggiori cantine umbre.

Only Wine Festival è l’ imperdibile appuntamento per tutti gli appassionati del buon vino che prevede la partecipazione di ben 100 piccole cantine selezionate dall’ Associazione Italiana Sommelier.

Il Salone Nazionale dei Giovani Produttori e delle piccole cantine si terrà nel centro di Città di Castello nei giorni Sabato 28 e Domenica 29 Aprile.

Degustazioni e attività per tutti

 

Acquistando un ticket è possibile scegliere varie tipologie di degustazioni o attività:

  • Con un ticket da 5 euro è possibile acquistare l’ingresso alla manifestazione senza poter effettuare degustazioni
  • Con un ticket da 15 euro è possibile effettuare 5 degustazioni libere presso i vari stand delle cantine, con calice e portabicchiere inclusi.
  • Disponibili su prenotazione anche percorsi con degustazioni di vino guidate dai migliori Sommelier italiani e mondiali.
  • Su prenotazione Corsi Speed Wine/Speed Food di approccio alla degustazione dei vini.

Durante Only Wine è possibile acquistare anche bottiglie di vino da tutti i produttori presenti, con oltre 350 etichette tra cui scegliere.

Per tutti il programma dettagliato visita il sito dell’evento.

Non perdetevi questo evento dedicato al vino e non solo, prenotate un soggiorno presso il nostro agriturismo per raggiungere rapidamente e comodamente la manifestazione.

 

Festa dei Ceri a Gubbio

 

Ritorna il 15 Maggio 2017 la ormai famosissima Corsa dei Ceri, la manifestazione che si svolge nella città di Gubbio e che coinvolge tutti gli abitanti della città e moltissime persone venute da tutte l’Umbria e da fuori per ammirare la tradizionale ed emozionante manifestazione.

Cosa sono i Ceri

 

I ceri sono tre strutture completamente in legno, formate da due prismi ottagonali sovrapposti e rinforzati da un telaio di legno che si trova all’interno e che viene attraversato da un asse.
L’asse fuoriesce esternamente con due “timicchioni”, di cui quello in basso si stabilisce su un supporto chiamato “barella” che viene utilizzato per il trasporto sulle spalle. L’asse che si trova più in alto consente di fissare sulla sommità tre piccole statue che rappresentano i Santi Patroni delle Corporazioni:

  • S. Ubaldo (santo patrono protettore della città), protettore per i muratori
  • S. Giorgio, protettore per i commercianti
  • S. Antonio, protettore per i contadini.

La parte visibile del Cero è composta da tavolette in abete, fissate su una struttura centrale fatta con legno di olmo, mentre le altre parti sono in legno di faggio e di quercia.

Le tre parti che compongono i ceri vengono unite in occasione delle Festa del 15 Maggio.

Durante tutto l’anno i Ceri e le barelle sono depositati nella Basilica di S.Ubaldo che si trova in cima al monte Ingino mentre le statuette raffiguranti i Santi sono conservate nella chiesa di S. Francesco della Pace.

Storia dei Ceri

 

Le origini della Festa dei Ceri sono antichissime e diverse sono le ipotesi dei studiosi circa la sua vera origine.

Le ipotesi più riconosciute della corsa sono due: quella religiosa e quella pagana.

Secondo l’ipotesi religiosa la Corsa rappresenta un atto di devozione al vescovo eugubino Ubaldo Baldassini, morto il 16 Maggio 1160.

L’ipotesi pagana, di cui si hanno meno prove documentali, vede la corsa come una rievocazione molto antica della festa pagana in onore di Cenere, la Dea Romana delle messi.

Programma della festa dei Ceri

 

La Festa inizia la mattina del 15 Maggio alle 5:30 con il suono dei tamburi che sveglia i due Capitani dei Ceri. Alle ore 8:30 nella chiesa dei Muratori si celebra la santa messa dove i ceraioli eleggono i Capitani.

Intorno alle ore 9:30 si consuma la tradizionale colazione a base di pesce.

In Piazza Grande, a mezzogiorno, ha luogo la spettacolare “alzata” dei Ceri e i loro tre giri della piazza. Dopo aver effettuato la “mostra” per le vie della città, i ceri vengono deposti in via Savelli, dove rimarranno fino al momento della corsa.
Nel pomeriggio inizia la processione con la statua di Sant’Ubaldo che va dal Duomo fino in cima a Via Dante, dove il Vescovo benedice i Ceri, che iniziano così la loro spettacolare corsa attraverso vie principali della città. Dopo aver passato le via eugubine i ceri tornano in Piazza Grande e compiono altri tre giri raggiungendo la Porta dell’Angelo per iniziare la salita al monte Ingino.

Durante la corsa i Ceri oscillano paurosamente, sfiorando e spesso toccando finestre, mura e palazzi. Le regole ferree tramandate negli anni prevedono che l’ordine della corsa sia: S.Ubaldo, S.Giorgio, S.Antonio. I ceri devono correre alla massima velocità possibile, non possono superarsi e se uno cade gli altri che seguono devono aspettare.

E’ possibile consultare il programma dettagliato qui: www.ceri.it/programma-della-corsa/

L’atmosfera in cui si svolge la manifestazione è uno dei punti forti che rendono questo evento imperdibile: già la sera del 14 Maggio le vie di Gubbio diventano un luogo di allegria e festa con musica, balli, taverne e ristoranti dove mangiare e bere. L’ attaccamento e il forte senso della tradizione degli ceraioli eugubini è un altro elemento che ha reso unica questa festa. I ceraioli e possono essere ogni cittadino di Gubbio di nascita o di diritto diventato. In tempi antichi si tramandava di padre in figlio, oggi la scelta è libera, ma comunque sempre condizionata dalle tradizioni di famiglia.  L’imperativo di ogni ceraiolo è quello di contribuire al successo della corsa e al rispetto delle regole. I punti della “filosofia del ceraiolo sono: fare una bella figura, evitare pendute, cadute e distacchi, avere una corsa spedita, superare le possibili difficoltà.

Dormire vicino a Gubbio per la corsa dei Ceri

 

Il nostro agriturismo vicino a Gubbio rappresenta il luogo ideale per prenotare il vostro soggiorno: potrete rilassarvi lontano dal caos e dal sovraffollamento che contraddistingue la città eugubina durante la manifestazione e dalla nostra posizione riuscirete a raggiungere comodamente la città di Gubbio con meno di mezzora di automobile e potrete assistere alla famosa Corsa. Le nostre camere sono ideali per chi viaggia in coppia o per le famiglie che vogliono solamente dormire; invece nei nostri appartamenti potrete anche cucinare e godervi il soggiorno il mezzo alla natura.

Prenotate ora per non perdervi uno degli eventi più caratteristici della nostra amata Umbria famoso in tutta Italia ed Europa

Cosa fare per la Pasqua in Umbria

Quest’anno la settimana santa sarà dal 25 al 31 Marzo 2018. E’ il periodo ideale per concedervi una vacanza unica visitando la regione e le sue bellezze naturali e allo stesso tempo assistere ai tanti appuntamenti delle tradizioni pasquali umbre.

Le celebrazioni religiose in Umbria durante la Pasqua

 

Eventi religiosi ad Assisi: I tradizionali riti pasquali ad Assisi sono certamente un’esperienza spirituale da non perdere. Il Giovedì Santo si parte con la deposizione del Crocefisso presso la Cattedrale di San Rufino. Il Venerdì Santo, invece, si tiene, durante la mattina, la processione per il trasferimento del Cristo Morto verso la Basilica di San Francesco. Il pomeriggio si celebrano “Tre Ore di Agonia” presso la chiesa di Santa Maria Maggiore. Nella sera del Venerdì si terrà la caratteristica Processione delle Confraternite a cui partecipano tutte le antiche confraternite di Assisi, che si conclude con la Veglia e la Messa in Cattedrale. La Domenica di Pasqua si celebrano le funzioni religiose per tutta la mattina e il pomeriggio.

La processione del Cristo morto a Gubbio:  La tradizionale processione serale di Gubbio si rinnova anche quest’anno. L’evento si svolge la sera del Venerdì Santo alle ore 19:30 e consiste nella rappresentazione simbolica della Passione di Cristo. La processione parte dalla chiesa di S. Domenico ed è aperta dai confratelli della Confraternita di Santa Croce della Foce. Si percorrono poi le principali vie della città con dei grandi fuochi accesi in diversi punti del percorso.

La via crucis di Spello: La processione del Venerdì Santo di Spello trasforma la città come una galleria d’arte. In ognuna delle quattordici stazioni della Passione di Cristo vengono collocati dei dipinti relizzati da artisti nazionali ed internazionali. Le soste davanti ai quadri creano momenti di spiritualità ed emozione.

Rievocazione storica della Passione a Marmore: Manifestazione intensa e caratteristica della Passione di nostro Signore Gesù Cristo. Più di 100 figuranti in costume rivivranno la passione di Cristo partendo dal centro di Marmore fino al Parco dei Campacci. Le Stazioni, prese dai Vangeli, saranno commentate con meditatzioni e citazioni di testi della Bibbia.

Processione del Venerdì Santo a Città di Castello: La processione del Cristo Morto di Città di Castello si tiene da circa 800 anni ed è tra le più antiche. Il corteo è illuminato a fuoco vivo con raffiguranti in abiti medievali. Nel corteo troviamo i Confratelli della Confraternita del Buon Consiglio, i quali tramandano una storia legata ai morti e alla passione di Cristo.

Altre tradizionali processioni e rievocazioni religiose si terrano a Fratta Todina, Norcia, Cascia, Marsciano, Bevagna e Bettona.

Manifestazioni durante il periodo di Pasqua

 

Mercatino di Pasqua al centro commerciale Gherlinda: Il mercatino di Pasqua al centro commerciale Gherlinda di Corciano si terrà dal 16 marzo al 2 aprile. Presenti tanti stand con articoli d’artigianato, collezionismo e prodotti gastronomici.

Mostra Mercato di Pasqua a Città della Pieve: Il mercato di Pasqua si svolgerà a Città delle Pieve nei giorni 31 marzo e 1-2 aprile. Più di 50 espositori con prodotti agro-alimentari ed artiginali.

Quadri viventi a Città della Pieve: La domenica e il lunedì di Pasqua verranno riprodotte le scene della Passione, Morte e Resurrezione di Cristo all’interno del Palazzo Orca. Ogni sala rappresenterà una scena della storia di Gesù.

Annunciazione della Rievocazione della Santa Spina a Montone: Il lunedì dell’Angelo ci sarà la festa della Rievocazione della Santa Spina a Montone, splendido e caratteristico borgo. Oltre alle rievocazioni ed eventi, saranno presenti stand con prodotti tipici.

La torta di Pasqua Umbra

 

Dal punto di vista grastronomico non potete perdervi la tradizionale torta di Pasqua dell’Umbria, una squisita ricetta a base di formaggio. La torta è diffusa praticamente in tutta la regione e quindi potrete assaggiarla facilmente.

 

Prenota ora

Prenotate ora un apaprtamento o una camera nel nostro agriturismo per concedervi una meravigliosa vacanza di Pasqua in Umbra e partecipare alle caratteristiche celebrazioni religiose e non.

Se stai pensando di trascorrere il capodanno in Umbria e non sai cosa fare ti segnaliamo tutte le iniziative e gli eventi nelle maggiori città umbre. Anche quest’anno sarà un fine anno ricco di musica e divertimento.

Perugia

A Perugia ci saranno due appuntamenti da non perdere:

  • Concerto di Renzo Arbore e l’Orchestra italiana al Palaevangelisti
  • Concerti nel centro storico

Le vie e le piazze del centro storico vedranno dj set, animazioni e band. I concerti in programmazione sono: Pink Puffers, Banda Irè, La cantina del Zi’ Socrate e Danza africana Perugia (ritmi e danze africane).

In piazza Santo Stefano dj set dalle 20.00, mentre in piazza Matteotti selezione musicale di dj Steve, ideale per tutta la famiglia. Alle 23.00 sarà possibile brindare al 2018 ammirando i fuochi d’artificio dalla torre degli Sciri (su prenotazione, a pagamento).

Assisi

Confermato il solito appuntamento musicale in Piazza del Comune con dj set dalle ore 21:30.

Spoleto

Appuntamento in piazza della Libertà con l’evento ‘Trance continentale express’. Un insieme di immagini, proiezioni e giochi di luce che, dalle 22.30, rimbalzeranno tra i palazzi della piazza, insieme a musica dal vivo, pop ed elettronica.

Gubbio

Imperdibile evento ‘Capodanno in piazza Grande’ organizzato dal Comune, Gubbio ETC , IG Gubbio.  Dalle ore 23:00 in poi ci sarà il brindisi di mezzanotte con gli auguri e la musica con il dj Marco Biccari.

Orvieto

Capodanno tutto Jazz ad Orvieto con la 25° edizione di Umbria Jazz Winter. Tanti artisti si esibiranno in concerti. Al Palazzo del Popolo  si festeggia ‘Happy New Year’ dalle 23.15 con The Licaones e Funk Off.

Città di Castello

Musica dal vivo in Piazza Matteotti a cura dell’orchesta Fuorigiri.

Trascorri il capodanno in una delle nostre stupende città umbre, il divertimento è garantito. Prenota ora e potrai raggiungere tutte le maggiori piazze e centro città umbri in pochi minuti di auto dal nostro agriturismo

accensione albero di natale Gubbio 2017

L’accensione dell’albero di Natale più grande del mondo a Gubbio

Ritorna anche quest’anno l’immancabile appuntamento con uno spettacolo unico al mondo: l’accensione dell’albero di natale a Gubbio.

Pensate che questa tradizione si realizza dal 1981 si realizza a Gubbio, sulle pendici del monte Ingino.

 

L’albero di Natale verrà acceso dal 7 dicembre 2017 con orario 17 – 24 e verrà spento il 10 gennaio 2018, dopo l’Epifania.

L’albero di Natale di Gubbio è visibile dai monti di Umbertide e verso le colline di Perugia, da Natale a Capodanno l’albero rimane acceso dal tramonto fino alle due di notte.

Curiosità sull’albero di Gubbio

L’albero di Natale di Gubbio è molto grande e richiede tantissimo lavoro per il suo allestimento e per la sua accensione. Se siete incuriositi di sapere alcuni dati relativi all’albero che solamente un eugubino DOC conosce eccovi delle piccole curiosità interessanti.

  • Si inizia a montarlo a Settembre per poi finire di smontarlo a Marzo.
  • Dal 1991 l’albero di Natale di Gubbio è entrato negli annuali del Libro dei GUINESS : “The World’s Largest Christmast Tree”.
  • Le luci si estendono sulle pendici del monte Ingino, partendo dalle mura delle città medievale e arrivando alla Basilica del Patrono, Sant’ Ubaldo, posta in cima alla montagna; copre una superficie di circa 130 mila metri quadrati.
  • Ogni anno sono necessarie 1300 ore di lavoro per montare tutti i punti luce, stendere i cavi e provvedere ai loro collegamenti; sono necessarie circa 900 ore per provvedere alla rimozione, manutenzione e rimessa in magazzino.
  • La base dell’albero misura 450 mt per un’altezza verticale di 900 mt, con un’ estensione di 650 mt,
  • La stella cometa, cambia colore ogni 3 minuti e ora con lampeggianti stile LED e misura 40 mt in lunghezza e 25 mt in altezza.
  • Nel 2014 l’albero è stato acceso da Papa Francesco
  • Nel 2016 dal Presidente della repubblica Giorgio Napolitano.

Per non perdervi questo evento unico e questo meraviglioso spettacolo prenotate subito il vostro soggiorno nel nostro agriturismo vicino a Gubbio. Potrete raggiungere la città in pochi minuti di auto.

 

Il Palio delle Barche, che si svolge a Passignano lungo il lago Trasimeno, è una meravigliosa rievocazione storica della battaglia del 1945 tra le nobili famiglie dei Baglioni e degli Oddi che coinvolse Passignano come centro militare.

Quest’ anno siamo alla 34ª edizione che si terrà dal 23 al 30 Luglio.

La manifestazione prevede lo scontro tra i quattro rioni (San Donato, Oliveto, Centro uno, Centro due) in una gara divisa in tre fasi.

La prima fase si svolge in acqua e consiste in una sfida a chi raggiunge prima il pontile. Le barche vengono lasciate sull’attracco del pontile.

La seconda fase è una corsa con le barche in spalla sulle antiche vie di Passignano.

Nell’ ultima fase vengono riprese le barche lasciate al pontile e viene percorso l’ultimo tratto di gara sul lago per raggiungere il traguardo ai Giardini del Pidocchietto.

La vittoria viene assegnata al rione che infila la propria bandiera sulla brocca presente al traguardo.

Programma del palio

 

Durante tutta la settimana vengono organizzate delle taverne dai vari rioni dove è possibile degustare cibi tipici del Trasimeno e dell’Umbria.

Lunedì 24: “Incendio al castello di Passignano”, ovvero spettacolo pirotecnico molto suggestivo che rievoca il conflitto tra gli Oddi e i Baglioni. Uno dei rioni effettua delle prove per preparasi alla gara.

Martedì 25, mercoledì 26, giovedì 27: Prove singole dei rioni

Venerdì 28: Prove generali dei rioni

Sabato 29: I Signori dei Rioni si incontrano nella piazza di Passignano per il Lancio della Sida: il rione vincitore dell’anno precedente sfida tutti gli altri rioni.

Domenica 30: Il pomeriggio corteo storico. Dalle ore 19:00 inizia la gara dei rioni. Terminata la gara si inizia la “Corsa delle Brocche”, una gara tra le donne dei vari rioni che si sfidano in una corsa portando una brocca colma d’acqua sopra la testa.

 

Per non perdervi questa caratteristica manifestazione prenotate ora un soggiorno presso il nostro agriturismo e potrete raggiungere in auto il Lago Trasimeno

umbria jazz 2017

Ritorna l’annuale appuntamento con uno dei maggiori eventi dedicati alla musica Jazz. La venticinquesima edizione della manifestazione  dedicata a tutti gli appassionati di musica Jazz e di musica in generale si svolgerà dal 7 al 16 Luglio.

Tanti concerti gratuiti e a pagamento vi aspettano al centro di Perugia, al Teatro Morlacchi e all’Arena di Santa Giuliana con nomi di grande spessore tra cui Kraftwerk (7 luglio) e Brian Wilson (15 luglio).

In questa edizione anche i giovani artisti vengono messi in vetrina con il Conad Contest riservato alle band emergenti e con le esibizioni di studenti dei corsi di jazz del Conservatorio “Francesco Morlacchi”.

Saranno 10 giorni unici di ottima musica e divertimento; per conoscere tutti gli appuntamenti potete scaricare il programma completo dal sito ufficiale.

Dove dormire durante Umbria Jazz

Se state cercando una sistemazione da dove poter raggiungere in pochissimo tempo gli eventi di Umbria Jazz il nostro agriturismo è il luogo perfetto per la vostra vacanza in Umbria. In soli 10 minuti potrete raggiungere il centro di Perugia o a soli 5 minuti potrete recarvi a prendere le navette organizzate per la manifestazione.

Inoltre potrete rilassarvi con passeggiate in mezzo al verde o godervi la nostra piscina sempre aperta.

Consultate le nostre speciali offerte last minute dedicate ai soggiorni durante Umbria Jazz ed affrettatevi a prenotare in quanto le camere e gli appartamenti disponibili sono limitati.

festival dei 2 mondi spoleto

Dal 30 Giugno fino al 16 Luglio 2017 si terrà la sessantesima edizione del Festival dei 2 Mondi a Spoleto.

La manifestazione rappresenta uno storico luogo di incontro tra culture diverse con la presenza di grandissimi artisti internazionali e artisti emergenti. L’evento è riconosciuto come uno degli appuntamenti culturali più importanti ed innovativi del mondo.

I 17 giorni del Festival, che inizia abitualmente a partire dall’ultimo venerdì di Giugno, saranno di grande spettacolo con balletti, opere liriche, pittura, conferenze, concerti, teatro, convegni, musica sacra, letture, spettacoli di marionette e mostre d’arte contemporanea.

Prenota un soggiorno da noi per non perderti lo Spoleto Festival

Prenotando un soggiorno presso il nostro agriturismo potrete rilassarvi immersi nel verde e nella nostra stupenda piscina estiva e sarete in grado di raggiungere comodamente le maggiori città umbre compresa Spoleto che dista circa 40 minuti in auto.

Scoprite le nostre offerte last minute per soggiorni durante il Festival dei 2 Mondi. Affrettatevi, le disponibilità son o limitate.

La corsa dei Barrocini a Ramazzano

Una particolare ed interessante manifestazione si tiene ogni anno nell’ultima domenica di Maggio nel paese dove risiede il nostro agriturismo, Ramazzano Le Pulci. La Corsa dei Barrocini è uno storico appuntamento ideato da Benildo Tifi nel 1967 che, dopo essersi recato alla Corsa dei Ceri di Gubbio, aveva notato la caratteristica somiglianza del monte e della pianura con quelli del suo luogo di origine, Ramazzano.

Per l’evento sono state costruite tre colonne ottagonali fatte di legno, appoggiate su un cubo sempre di legno. Per completare il barrocino sono stati utilizzati supporti in ferro, due corde e due ruote. Ogni colonna è stata dipinta con il colore del mantello del santo: verde per San Tommaso, bianco per Sant’Antonio e marrone per San Bernardino.

Come avviene la corsa

La gara di velocità si svolge con in spalla i tre “barroccini” troneggiati dalle effigi di S. Tommaso, S. Bernardino e S. Antonio, su per la salita che porta alla chiesa Parrocchiale di Ramazzano.
La gara consiste nell’ affrontare un percorso a tempo, trainando il barroccino dal paese di Le Pulci, che si trova in pianura, fino alla chiesa di San Tommaso Apostolo di Ramazzano, in collina. Ogni barroccino viene sorretto e trainato da 25 uomini che cercano di correre più velocemente possibile per arrivare davanti agli altri.
Chi impiegherà meno tempo a percorrere il tragitto vincerà il “Palio di Ramazzano” che deterrà per un anno.

Nella prima edizione della corsa dei barroccini, questi ultimi venivano portati a spalla con delle barelle, ma nel 1968 vennero apportate delle modifiche aggiungendo ad ogni barroccino il carretto e le corde così da poterli tirare in salita in modo più semplice.
Ancora oggi il Palio è una tradizione molto sentita.
Il momento più eccitante dell’evento è senza dubbio l’arrivo e la successiva dichiarazione del vincitore.
Ansia, ottimismo, tristezza ed allegria connotano l’attimo in cui il capitano della fazione vincitrice apre la finestra della casa colonica.
Nei giorni che precedono la corsa della dei barroccini attenzione particolare è rivolta all’ aspetto religioso: vengono celebrate 7 messe in onore dei santi patroni ed in memoria dei fondatori della festa.

 

corsa dei barroccini San Bernardinocorsa dei barroccini San Tommaso

 Se vuoi immergerti in questa fantastica atmosfera di questa manifestazione popolare che assomiglia in parte ai famosi ceri di Gubbio e si svolge circa 15 giorni dopo prenota ora il tuo soggiorno nel nostro agriturismo